CPI (Credit Protection Insurance): Se stai richiedendo un finanziamento, sicuramente avrai sentito parlare di assicurazioni. La stipula delle polizze non è obbligatoria per legge ma difficilmente una banca, oggi, eroga un mutuo senza alcun tipo di protezione assicurativa.

Indice di questo articolo:

 

1) Cosa è l’assicurazione CPI mutuo?

2) Come funziona l’assicurazione CPI per il mutuo?

3) Garanzie accessorie

4) Focus sulla garanzia Perdita di Impiego 

5) Quanto costa la polizza CPI?

6) Conclusione

Tra le diverse proposte di protezione, la prima in assoluto ed obbligatoria è la polizza incendio e scoppio che consiste nel ripagare i danni nel caso in cui l’immobile venga distrutti da un incendio.

Per questa polizza puoi leggere un approfondimento nel nostro blog: Polizza Incendio e Scoppio

In questo articolo vogliamo, invece, affrontare la polizza CPI che, a differenza dell’incendio e scoppio, è rivolta a garantire una tutela alla persona e alla famiglia di colui che richiede il prestito contro i rischi che possono derivare ad esempio dalla perdita del posto di lavoro, in caso di decesso, inabilità o invalidità permanente di uno o più percettori di reddito.

 

1) Cosa è l’assicurazione CPI mutuo?

CPI sta per Credit Protection Insurance ed è la polizza che tutela il debitore (colui che ha stipulato il mutuo) dal rischio di premorienza, della perdita del posto di lavoro o da un infortunio o malattia in cui l’assicurato è impossibilitato a svolgere l’attività lavorativa.

In pratica nel caso in cui l’assicurato non riesce a pagare il suo debito, la polizza Credit Protection Insurance (CPI) garantisce:

  • L’estinzione del debito residuo nel caso di premorienza o invalidità permanente
  • Il pagamento delle rate del mutuo in caso d’inabilità, ricovero, perdita del posto di lavoro.

 

2) Come funziona l’assicurazione CPI per il mutuo?

La garanzia base di solito è la Temporanea Caso Morte (TCM) a capitale decrescente.

La polizza ha la stessa durata del finanziamento e decresce insieme al capitale. Nel caso di decesso dell’assicurato la Compagnia andrà ad estinguere il debito residuo.

Esempio: stipulo un mutuo di durata 10 anni per € 100.000, la polizza ha la stessa durata e stesso capitale. Al 5°anno, dove il mutuo da pagare sarà sceso a circa 60mila euro, accade l’evento, quindi la morte dell’assicurato e la compagnia estinguerà il debito rimanente di 60 mila euro.

Attenzione però, perché ci sono delle garanzie aggiuntive molto importanti.

3) Garanzie accessorie

Come anticipato, solitamente, la garanzia base è la copertura per il decesso, ma la polizza offre la possibilità di aggiungere delle garanzie facoltative per aumentare il grado di protezione e quindi personalizzarla secondo le diverse necessità

  • Perdita di Impiego: in caso di perdita del lavoro, la Compagnia provvederà a pagare le rate del finanziamento
  • Riduzione del Fatturato: per i lavoratori autonomi o liberi professionisti, in caso di riduzione del fatturato rispetto all’anno precedente, la Compagnia provvederà a pagare le rate del finanziamento.
  • Invalidità Totale e Permanente (ITP): in caso di infortunio o malattia che generi un’invalidità permanente, c’è il rimborso del debito residuo, quindi totale estinzione del finanziamento.
  • Inabilità Temporanea Totale (ITT): in caso in cui l’assicurato sia inabile temporaneamente a svolgere il proprio lavoro è previsto il rimborso delle singole rate di mutuo scadenti, durante il periodo di inabilità
  • Ricovero Ospedaliero: se l’assicurato si trova in ospedale per infortunio/malattia/parto e quindi non può lavorare, l’assicurazione prevede il rimborso delle singole rate di mutuo scadenti.

 

cpi

4) Focus sulla garanzia Perdita di Impiego

La Perdita di Impiego è una delle garanzie più importanti e infatti maggiormente richiesta e apprezzata da tutti coloro che stanno stipulando un mutuo.

Nel caso in cui l’assicurato perda il posto di lavoro involontariamente, l’assicurazione pagherà le rate di mutuo scadenti: in questo modo l’equilibrio finanziario familiare è tutelato.

Nel mondo del lavoro sempre più precario, come ci troviamo oggi, una garanzia contro la perdita del posto di lavoro può assicurare la serenità della gestione dei propri impegni finanziari. In questo modo l’assicurato e la sua famiglia possono affrontare meglio anche una situazione del genere

Chi può richiedere la garanzia Perdita di Impiego? I dipendenti del settore privato con contratto a tempo indeterminato.

5) Quanto costa la polizza CPI?

Il costo della polizza CPI può variare in base alle garanzie scelte, al capitale assicurato e anche in base alla tipologia di pagamento scelto, ossia se pagare in un unico premio oppure pagare ogni anno con la possibilità di frazionare il costo anche mensilmente!

Esempio: un cliente di 35 anni che intende assicurare un capitale morte di € 120.000 per 25 anni pagherà circa 15 euro al mese.

In caso di pacchetto completo, comprendente anche la Perdita di Impiego e l’invalidità permanente pagherà circa 30 euro al mese.

Infine, stipulare una polizza pagando con un premio unico anticipato, cioè avere solo un costo all’inizio che dura per tutto il finanziamento, ti permetterà di avere un risparmio ulteriore!

Conclusione

La polizza Credit Protection offre una preziosa garanzia per il mutuatario e la sua famiglia nel caso in cui si trovi impossibilitato a pagare le rate del mutuo a causa di situazioni difficili provocate da eventi non prevedibili.

Quindi, proprio per evitare di essere segnalato come cattivo pagatore o vedersi portarsi via l’immobile ipotecato è utile valutare con attenzione tutte le coperture a garanzia di un mutuo più sereno e tranquillo. È bene ritagliarsi un po’ di tempo utile per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze e compiere in tal modo una scelta attenta e ponderata.

Affidati a noi,hiamaci per ulteriori informazioni o per avere un preventivo gratuito.

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

Oltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni Velletri