La polizza Infortuni del Conducente fa parte delle garanzie accessorie che possono essere aggiunte all’assicurazione obbligatoria RC Auto, per una protezione più completa.

Indice di questo articolo:

 

1) Polizza Infortuni del Conducente: Cosa è?

2) Polizza Infortuni del Conducente: A chi è rivolta?

3)  Polizza Infortuni del Conducente: Quanto costa e cosa copre? 

4) Conclusione

La polizza  copre i danni fisici del guidatore nel caso sia responsabile del sinistro: è quindi una garanzia facoltativa decisa volontariamente dall’assicurato. Si raccomanda stare attento a la scadenza per eventuali rinnovi all’ assicurazione conducente.

Ecco come funziona e cosa copre.

 

1)  Polizza Infortuni del Conducente: Cosa è?

La polizza  è stata pensata appositamente per tutelare il guidatore in caso d’incidente con colpa, essendo l’unico soggetto a non essere coperto nel caso in cui sia responsabile del sinistro!

Infatti l’RC Auto obbligatoria copre i danni ad altri veicoli, alle cose e alle persone trasportate con il proprio veicolo oppure a soggetti terzi coinvolti nell’incidente.

Se invece, il guidatore ha un incidente senza colpa sarà coperto, per gli eventuali danni fisici subìti, dalla polizza RC Auto della controparte.

2) Polizza Infortuni del Conducente: A chi è rivolta?

L’assicurazione per gli infortuni al conducente è consigliata a:

  • Guidatori con poca esperienza, neopatentati.
  • Chi guida soprattutto in città, la copertura è vantaggiosa perché sulle strade urbane il rischio di provocare incidenti è molto elevato.
  • Persone che percorrono molti chilometri l’anno, la copertura è molto utile perché la maggior parte della giornata si passa in auto o per motivi di lavoro o per fare lunghi viaggi con la famiglia!

In ogni caso dipende sempre dalle specifiche esigenze di ognuno.

3) Polizza Infortuni del Conducente: Quanto costa e cosa copre?

  • L’assicurazione del conducente copre sia l’incidente dove l’unico veicolo coinvolto è quello del guidatore assicurato, sia il sinistro in cui sono coinvolti anche altri veicoli.
  • La polizza propone diverse coperture in casi d’infortunio per incidente con colpa che, come detto in precedenza, non viene risarcito dalla RCA obbligatoria.

Tra le varie garanzie a copertura sono previsti gli indennizzi per morte, invalidità totale permanente e anche rimborso spese mediche.

  • Nel caso del Decesso del conducente, la Compagnia provvederà al risarcimento ai beneficiari indicati in polizza, entro i massimali scelti.
  • Nel caso d’invalidità, il risarcimento dipende dal grado riportato, mentre per il rimborso delle spese sanitarie, viene rimborsato, appunto, il conducente delle spese sostenute e una diaria giornaliera in caso di ricovero ospedaliero.
  • Ovviamente, la polizza prevede sempre delle esclusioni. Le limitazioni possono scattare in caso di comportamento inadeguato da parte del guidatore (ad esempio patente scaduta, guida in stato di ebbrezza o uso di stupefacenti…), oppure se non vengono utilizzati i dispositivi di sicurezza obbligatori.
  • Normalmente, la polizza infortuni conducente ha un prezzo molto contenuto rispetto alle coperture proposte e viene calcolato sulla base dei massimali scelti.

 

Polizza infortuni del conducente

Conclusione

Proprio con l’intento di avere delle maggiori tutele, è bene prendere in considerazione la garanzia accessoria dell’infortunio del conducente, fornisce una protezione ad hoc e può essere altamente personalizzata.

Chiamaci per un preventivo rc auto online gratuito.

 

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

Oltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni Velletri