Assicurazione obbligatoria per sciare in Italia: cosa succederà dal 1° Gennaio 2022?

Indice di questo articolo:

 

1) Assicurazione obbligatoria per sciare dal 2022

2) Cosa copre l’assicurazione obbligatoria per sciare

3) Sanzioni e rischi per chi non rispetta l’obbligo 

4) Come stipulare l’assicurazione obbligatoria per sciare

Quest’anno la riapertura degli impianti sciistici è in trepidante attesa come non lo è mai stata prima!

Con la pandemia, la scorsa stagione non è stata praticamente aperta, quindi sono molto gli appassionati di sci che stanno facendo il conto alla rovescia per tornare sulle piste.

Manca davvero poco…neve permettendo…!!!

Però, forse non tutti sanno che c’è una novità. A partire da gennaio 2022 sarà obbligatorio stipulare una assicurazione per tutti gli sciatori/snowboardisti.

No, non è la polizza infortuni che molti già hanno spontaneamente, ma è una polizza di Responsabilità Civile verso Terzi.

Vediamo nel dettaglio il significato e la novità.

1) Assicurazione obbligatoria per sciare dal 2022

L’assicurazione obbligatoria per sciare in Italia o polizza RCT è stato introdotto dal Decreto Legislativo numero 40 del 28 febbraio 2021 e dice:

“Lo sciatore che utilizza le piste da sci alpino deve possedere una assicurazione in corso di validità che copra la propria responsabilità civile per danni o infortuni causati a terzi.

È fatto obbligo in capo al gestore delle aree sciabili attrezzate, con esclusione di quelle riservate allo sci di fondo, di mettere a disposizione degli utenti, all’atto dell’acquisto del titolo di transito, una polizza assicurativa per la responsabilità civile per danni provocati alle persone o alle cose.”

Più concretamente, per accedere alle piste da sci, si deve stipulare obbligatoriamente una polizza ad hoc che copre gli eventuali danni a cose e/o persone che si possono arrecare durante l’attività.

Questo riguarda solo lo sci alpino, resta escluso lo sci di fondo.

 

 

2) Cosa copre l’assicurazione obbligatoria per sciare

Con la polizza Responsabilità Civile verso Terzi, nel caso in cui l’assicurato provochi un danno a cose o persone durante la sua attività sulle piste da sci, l’assicurazione provvederà al risarcimento.

Un altro paragrafo del decreto dice che:

“nel caso di scontro tra sciatori, si presume, fino a prova contraria, che ciascuno di essi abbia concorso ugualmente a produrre i danni eventualmente occorsi”.

Che cosa significa?

Dal momento che spesso negli incidenti tra sciatori (o snowboardisti) è impossibile risalire a chi ha causato davvero l’incidente, il legislatore ha optato per il concorso di colpa, cioè la responsabilità sarà divisa automaticamente tra le parti.

In questo caso, non essendo garantita la copertura delle spese mediche per se stessi, è meglio avere anche l’assicurazione contro gli infortuni per una copertura più completa.

assicurazione obbligatoria per sciare

3) Sanzioni e rischi per chi non rispetta l’obbligo

Cosa succede se non si stipula l’assicurazione obbligatoria per sciare?

Per lo sciatore è prevista una sanzione amministrativa tra i 100 e i 150 euro più il ritiro dello skipass.

Al di là dell’aspetto obbligatorio previsto, questo nuovo regolamento consente di sciare in tutta tranquillità.

Infatti, nel caso d’incidente, le spese da sostenere per se e/o per eventuali risarcimenti a terzi potrebbero essere elevate.

Allora perché rischiare?

4) Come stipulare l’assicurazione obbligatoria per sciare

Per molti dei nostri clienti il certificato è gratuito!

Tutti gli altri che vogliono avere maggiori informazioni sulla assicurazione obbligatoria per sciare o stipulare la polizza possono contattarci al numero 069641458… o scriverci una mail.

Chiamaci per avere il certificato dello sciatore (o dello snowboardista)!

Affidati a noi, chiamaci per ulteriori informazioni.

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

Oltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni VelletriOltre - Assicurazioni Velletri